• Coltiviamo Integrazione
    Riabilitazione e inserimento lavorativo in ambito agricolo
  • Coltiviamo Integrazione
    Garantiamo integrazione a persone con disagio psichico

I Perinelli, Cooperativa Sociale Agricola

Dal 2012 operiamo sul territorio di Piacenza con l’obiettivo di ridare dignità e garantire integrazione a persone con disagio psichico favorendo percorsi di cura e riabilitazione.

Lo facciamo creando per loro posti di lavoro in reali attività produttive perchè crediamo nel valore terapeutico del lavoro che aumenta le competenze concrete, facilita le relazioni e il contatto con gli altri incidendo positivamente sull’autostima e l’autonomia.

Inoltre l’ambito agricolo è da sempre privilegiato per l’inserimento lavorativo di persone con disabilità mentale grazie a peculiari caratteristiche terapeutiche e riabilitative: la tranquillità dell’ambiente, la circolarità stagionale del lavoro, l’evidenza del risultato della propria attività, la salubrità dell’impegno fisico strettamente associato a quello mentale.

Contraddicendo di fatto il pregiudizio per cui la malattia mentale inibisce o riduce la capacità produttiva i nostri lavoratori hanno assunto pienamente la dignità di lavoratori agricoli e con loro abbiamo dato vita alla produzione di vini tipici dei colli piacentini, alla produzione di miele e a piccole lavorazioni conto terzi.

La Cooperativa Sociale Agricola “I Perinelli” Onlus nasce grazie ad un progetto di Cascina Clarabella, Consorzio di cooperative sociali per l’assistenza socio-sanitaria e la creazione di opportunità di lavoro per soggetti svantaggiati, in collaborazione con l’AUSL di Piacenza.

I Vini

Abota, dal piacentino “me piasa a böta” (mi piace un sacco), per dei vini che richiamino fortemente alle radici contadine,
alla semplicità del gusto, al linguaggio quotidiano di una Piacenza popolare e antica.

Abota Rosso

Cooperativa Agricola Sociale “I Perinelli”

Uvaggio: Barbera e Bonarda
Alcol: 14%
Certificazione: biologico

Vino frizzante prodotto con metodo ancestrale, ovvero il metodo tradizionale con cui veniva prodotto nella nostra provincia il vino. La fermentazione parte in botti di acciaio inox e si blocca con l’abbassarsi delle temperature durante l’inverno. A quel punto si procede con l’imbottigliamento, utilizzando come tappo quello a corona. All’alzarsi delle temperature in primavera, i lieviti rimasti nel vino fanno ripartire la fermentazione e in questo modo si ottiene un vino naturalmente frizzante. Esso è naturalmente torbido e con un colore molto acceso, in quanto non filtrato.

Consumo: consigliamo una temperatura di 8°C, e di agitare delicatamente la bottiglia prima di aprirla, per rimettere in sospensione i lieviti e gustarne appieno l’apporto aromatico e sensoriale.

Abbinamenti: piatti succulenti, come cotechino, coppa al forno e salame cotto.

Abota Bianco

Cooperativa Agricola Sociale “I Perinelli”

Uvaggio: Ortrugo
Alcol: 12,5%
Certificazione: biologico

Vino frizzante prodotto con metodo ancestrale, ovvero il metodo tradizionale con cui veniva prodotto nella nostra provincia il vino. La fermentazione parte in botti di acciaio inox e si blocca con l’abbassarsi delle temperature durante l’inverno. A quel punto si procede con l’imbottigliamento, utilizzando come tappo quello a corona. All’alzarsi delle temperature in primavera, i lieviti rimasti nel vino fanno ripartire la fermentazione e in questo modo si ottiene un vino naturalmente frizzante. Esso è naturalmente torbido e con un colore molto acceso, in quanto non filtrato.

Consumo: consigliamo una temperatura di 5°C, e di agitare delicatamente la bottiglia prima di aprirla, per rimettere in sospensione i lieviti e gustarne appieno l’apporto aromatico e sensoriale.

Abbinamenti: piatti della tradizione, come salumi, anolini e tortelli.

Amistà

Cooperativa Agricola Sociale “I Perinelli”

Uvaggio: Barbera e Bonarda
Alcol: 14%
Certificazione: biologico

Vino fermo della tradizione, che celebra l’amicizia, suggellatore di legami, con il passato e con gli altri. Passaggio solamente in acciaio, per mantenere la freschezza, attesa di un anno prima dell’imbottigliamento, perché solo chi ha pazienza e sa attendere può apprezzare la meraviglia che il connubio tra uomo e natura può offrire.

Consumo: consigliamo una temperatura di 16-18°C, e di aprire la bottiglia almeno mezz’ora prima, per far respirare il vino.

Abbinamenti: arrosti, carni in umido, selvaggina, formaggi stagionati.

Altri Settori

Oltre alla cantina, I Perinelli si accupano anche della produzione di miele con api allevate in arnie all'interno dei nostri vitigni e lavorazioni conto terzi sia in ambito di lavorazioni sul miele come ad esempio la smielatura, la filtrazione, la decantazione, ecc. sia per lavorazioni più complesse come applicazione di spaghi, etichettatura ed imballaggio.

Il Miele

Il Miele

Dal 2015 ci prendiamo cura di 23 arnie all’interno dei nostri terreni coltivati a vite. Ci occupiamo direttamente delle fasi di:

  • smielatura dei melari;
  • filtrazione;
  • decantazione.

Produciamo miele biologico Millefiori, il più espressivo della variabilità territoriale collinare che avvolge I Perinelli, della sua flora arboricola.

Lavorazioni conto Terzi

Lavorazioni conto Terzi

Grazie alla collaborazione con aziende del territorio eseguiamo lavorazioni più o meno complesse come:

  • Applicazione degli spaghi: applicazione contadina progenitrice della gabbietta per i vini frizzanti spumantizzati che consiste nell’eseguire a mano in una serie di nodi attorno al tappo in sughero. Segue l’etichettatura delle bottiglie e l’imballaggio.
  • Attività nell'ambito della produzione di miele: svolgimento delle attività che portano dall’alveare fino al miele per coloro che non possiedono l’attrezzatura necessaria. La smielatura, cioè l’immissione dei telai in macchine rotanti capaci di estrarre tutto il prodotto tramite forza centrifuga. La filtrazione, per eliminare i residui di cera e altro materiale organico potenzialmente presente nel miele. Infine la decantazione, che porta il miele alla completa maturazione prima della messa in vasetto.

Ulteriori lavori sono in fase di definizione e la cooperativa rimane comunque sempre aperta a nuove proposte.

I Nostri Progetti

Il modello di agricoltura sociale che La Cooperativa I Perinelli, con il sostegno di Cascina Clarabella, intende promuovere è un progetto di sviluppo locale che coniuga in maniera etica la funzione produttiva e la funzione sociale. La creazione di posti di lavoro per persone svantaggiate avviene attraverso lo sviluppo di nuovi settori produttivi funzionali allo sviluppo del nostro territorio.

La Pasta Fresca

La Pasta Fresca

Presso la nostra cooperativa sono in fase di svolgimento corsi professionali per la produzione di pasta fresca.

Attraverso le azioni formative e di politica attiva del lavoro per l'inserimento e la permanenza nel lavoro delle persone disabili (Rif PA 2018-10229/RER approvato con DGR 1178/2018 del 23/07/2018) il nostro obiettivo è quello di formare pastai professionisti per iniziare una vera e propria produzione di pasta fresca destinata principalmente alla ristorazione, ma disponibile anche presso lo spaccio per la vendita al dettaglio della nostra cooperativa dove poter trovare una proposta di prodotti etici e tipici della tradizione piacentina.

Contatti

Per informazioni o richieste puoi contattarci ai recapiti sotto indicati, oppure scriverci mediante il form. Il nostro staff risponderà nel più breve tempo possibile.

Dichiaro di aver letto e accettato l’informativa sulla Privacy Policy

Questo sito utilizza i "Cookie" per facilitare la tua esperienza di navigazione. Per maggiori informazioni Privacy e Cookie Policy.